PSLo spot AISP al Festival Uno Sguardo Raro

Anche quest’anno torna Uno Sguardo Raro, sabato 10 e domenica (dalle 16.00 alle 19) 11 febbraio 2018 (dalle 16.00 alle 20.30) , in apertura delle celebrazioni della XI Giornata Mondiale delle Malattie Rare (Rare Disease Day 28 febbraio). La manifestazione cinematografica si terrà nella cornice della Casa del Cinema - Sala Deluxe - di Roma, Villa Borghese.

 Giunto ormai alla sua terza edizione, l’evento 2018 si presenterà come il primo Festival Internazionale di Cinema sul tema delle Malattie Rare, aprendo così le porte ad uno scenario internazionale. Il concorso di partecipazione si è chiuso ufficialmente il 16 Novembre, durante il quale sono state raccolte quasi mille opere provenienti da 140 paesi di tutto il mondo.

Per il terzo anno consecutivo Claudia Crisafio, presidente dell’associazione promotrice Nove Produzioni e direttrice artistica del festival, insieme a Serena Bartezzati, vicedirettrice di USR e responsabile della comunicazione di U.N.I.A.M.O. Fimr Onlus, stanno lavorando per realizzare una manifestazione con la quale cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle Malattie Rare, attraverso quello strumento efficace e popolare che è il cinema.


L’obiettivo rimane quello di rendere visibile al mondo le storie di malati rari che spesso vivono nella totale invisibilità e soffrono dell'essere esclusi a livello sociale ma che invece combattono quotidianamente contro la propria patologia e le difficoltà di cura, senza mai perdere la speranza e con la tenacia di voler vivere una vita piena.
Il Festival vuole coinvolgere i pazienti, le famiglie, gli operatori, gli studenti e le istituzioni, oltre che mettere in risalto giovani talenti del cinema per raccontare le storie di questa comunità.
Uno Sguardo Raro vuole stimolare una produzione artistica sul tema perché crede fermamente che una narrazione positiva può aiutare queste persone a scoprirsi forti e parte di una comunità. Raccontare attraverso immagini, creando un momento di forte impatto emotivo, rompe l’isolamento che è un grande problema dei malati rari, e focalizza l’attenzione dell'opinione pubblica su questo tema, aiutando anche a dare impulso e importanza alla ricerca scientifica in questo campo.
Il Festival comprende 5 categorie di concorso: documentari, cortometraggi, cortometraggi under 30, spot e cortissimi girati con lo smartphone. Per ogni categoria verrà decretato un vincitore, secondo le votazioni espresse dalla Giuria di Qualità e dalla Giuria Popolare presente in sala durante l’evento. La Giuria di Qualità sarà presieduta dalla regista Cinzia TH Torrini, già protagonista durante la rassegna dello scorso anno con il suo intenso documentario “Un incontro con Chiara M.”, e sarà composta da personalità del mondo del cinema, delle malattie rare e della comunicazione.
La manifestazione in questi tre anni è cresciuta raccogliendo sempre più adesioni e supporto da parte di enti ed associazioni: per il terzo anno consecutivo collaborano all’iniziativa U.N.I.A.M.O. Fimr Onlus, 100Autori, ANAC, Casa del Cinema, Omar.
A questi si sono aggiunti i patrocini ricevuti da Roma Capitale – Assessorato alla crescita culturale, Istituto Superiore di Sanità, Rai Responsabilità Sociale, Roma Lazio Film Commission, Biblioteche di Roma, Agiscuola e FERPI, la Federazione Relazioni Pubbliche Italiana
Collaborazioni sono attive con partner come il concorso artistico-letterario e musicale Il Volo di Pegaso, il Perugia Social Photo Fest, e Disorder - The Rare Disease Film Festival. 
Il festival è reso possibile grazie al contributo non condizionato di SOBI Italia azienda biofarmaceutica e di Shire Italia, azienda biotech.